Aggiornamenti

25.03.2020

Mina-Fellini, l'incontro che non ci fu



 L’aveva disegnata, l’aveva sognata. L’aveva “corteggiata” per averla come attrice: doveva essere la moglie di Trimalcione in “Satyricon”. Ma ancor prima Fellini aveva pensato a lei per il ruolo della hostess Beatrice nel “Viaggio di Mastorna”, il film mai realizzato cui aveva iniziato a pensare tra il 1964 e il 1965. Mina musa di Fellini. Mina, però, dopo abboccamenti, tentennamenti, disse di no. «Il vero cinema per una forma di pudore non ha mai voluto farlo» ha spiegato il figlio Massimiliano Pani, riferendosi anche al fatto che la madre fu invece protagonista di diversi film cosiddetti “musicarelli”, le commediole musicali con i cantanti, in voga negli anni Sessanta.



Leggi tutto

Aggiornamenti

03.09.2020

La Basilica
Leggi tutto

Aggiornamenti

24.07.2020

"Tre per una" i moschettieri jazz di Mina
Leggi tutto

Aggiornamenti

22.06.2020

La mil caras de Mina
Leggi tutto

Aggiornamenti

16.06.2020

Massimiliano Pani - Quarant'anni di carriera
Leggi tutto
MINA MAZZINI © COPYRIGHT 2020
developed by gag
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk